Iscriviti

Progetto: "Finale emilia: dante & il sisma"
Iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR & MIBACT

Gli Esperti

“Finale Emilia: Dante e il sisma” propone un percorso educativo e didattico che tende ad ampliare e innovare l’offerta formativa non solo per l’introduzione all’utilizzo di attrezzature e strumenti digitali propri del settore audiovisivo, ma perché si fonda su una strategica integrazione tra competenze diverse, di tipo tecnologico, ma anche letterario, linguistico- espressivo, comunicativo, artistico e sociale. Ne è un esempio la scommessa, suggerita già dal titolo del progetto “Finale Emilia: Dante e il sisma”, di proporre agli studenti una riflessione sulla propria comunità di appartenenza e sugli eventi che l’hanno travolta tenendo come sfondo letterario l’opera dantesca per elezione, la Divina Commedia: un modo per coniugare letteratura, attualità, senso civico, tecnologia e arte in un percorso coerente, interessante e ad alto impatto socio-educativo. L’intervento si caratterizza anche per la particolare attenzione all’inclusione e valorizzazione di diversi profili e stili di apprendimento (che spesso faticano ad emergere nel contesto scolastico ordinario) che comporta scelte coerenti sia rispetto alla composizione dei gruppi di destinatari diretti sia riguardo agli approcci utilizzati.
In una prospettiva multidimensionale e sistemico-relazionale risulta opportuno spostare il focus da una didattica meramente trasmissiva a nuove modalità di insegnare-apprendere più attente a valorizzare le potenzialità di ciascuno e dare la giusta importanza ai diversi tipi di intelligenze e competenze: ne deriva un connubio di didattica laboratoriale, cooperative learning, flipped classroom e peer education, che favoriscano l’assunzione di un ruolo attivo da parte dei giovani e consentano il più elevato livello di motivazione tipica dei processi apprenditivi incentrati sulla pratica. Tale approccio metodologico favorisce la promozione delle conoscenze e competenze tecniche legate al linguaggio cinematografico e audiovisivo, stimolando al contempo la massima libertà espressiva, valorizzando un ampio spettro di competenze trasversali, abilità metacognitive (pensiero critico e riflessivo, consapevolezza di sé e delle proprie capacità) e abilità sociali (capacità decisionale, cooperazione, problem solving e gestione del conflitto). Il progetto così delineato vuole offrire percorsi formativi alternativi ma integrati con quelli tradizionali, in modo da potenziare l’offerta di interventi di inclusione e di contrasto alla povertà educativa e relazionale già messi in campo dagli istituti scolastici.
UN TEAM DI ESPERTI
La progettazione e la realizzazione del film documentario si avvale della collaborazione dei professori degli Istituti scolastici coinvolti e di un team costituito da esperti e tecnici del settore audiovisivo/cinematografico, nonché da professionisti e tutor che operano nel mondo dell’inclusione e dell’innovazione sociale. I partner che mettono a disposizione le proprie risorse e professionalità per la riuscita del progetto:
Archilabò

Cooperativa nata nel 2011 per offrire servizi educativi di eccellenza e rispondere alle complessità del territorio: dispersione scolastica, bisogni educativi speciali, multiculturalità.

Tra questi A.M.P.I.A., centro specialistico che realizza attività per studenti con BES, in particolare DSA.

Condividendo pienamente gli obiettivi del progetto in oggetto, Archilabo ha accettato di aderire, in
qualità di partner, alla collaborazione con il nostro Istituto impegnandosi a: progettare e realizzare i laboratori dedicati alla scoperta del linguaggio cinematografico, realizzare i
cortometraggi; seguire le fasi di progettazione e postproduzione dei laboratori
cinematografici; formare e sensibilizzare genitori e insegnanti sulle potenzialità del linguaggio audiovisivo; fornire esperti esterni alla scuola per lo svolgimento dei
laboratori stessi; disseminare l’iniziativa progettuale e i relativi output attraverso i propri social e il coinvolgimento della propria community.

La collaborazione è a titolo oneroso.

Scuola Holden

La Scuola si chiama Holden perché l’idea era quella di fare una scuola da cui Holden Caulfield non sarebbe mai stato espulso. Un posto per gente non normalissima, ecco. In un certo senso, scegliere quel nome rappresentava un impegno. Ancor oggi, in effetti, la Scuola ha un modo molto singolare di far crescere gli studenti. Si insegna con metodi, principi e regole che sarebbe difficile trovare altrove. Va aggiunto che le ultime tre righe di The Catcher in the Rye sono, da sempre, il motto della Scuola.

La scuola è caratterizzata da molteplici corsi di scrittura, fiction,non-fiction e
giornalismo. Inoltre propone corsi di sceneggiatura, regia e produzione, serie TV, Format & fumetti.

La scuola Holden coinvolge anche gli istituti statali parlando dei grandi classici della letteratura, ma in modo diverso; con leggerezza e con passione.

Si impegna in questo progetto Finale Emilia: Dante e il sisma con consulenze per le azioni di
scrittura della docufiction.
La collaborazione è a titolo oneroso.

Fondazione Scuola di Musica Andreoli di Mirandola

La Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli è una realtà consolidata della
Pianura Modenese rivolta a tutti coloro che sono interessati e desiderano avvicinarsi alla musica.
Costituita nel Febbraio 2009, la fondazione ha l’obiettivo di diffondere la cultura musicale
mediante attività educative e didattiche, offrendo una formazione musicale qualificata
attraverso corsi singoli e collettivi per bambini, ragazzi e adulti.

La fondazione Scuola di Musica è tra le uniche realtà in Italia ad aver sviluppato progetti idonei all’insegnamento della musica e all’integrazione dei ragazzi
disabili grazie alla collaborazione con il Servizio di Neuropsichiatria dell’AUSL di Modena.

Il percorso laboratoriale, suddiviso in diverse attività multidisciplinari, si basa sull’utilizzo di musica e teatro come mezzo per la socializzazione, la condivisione, il lavoro di gruppo e la sensibilizzazione alle diverse abilità.

La Fondazione scuola di musica Andreoli si impegna nel progetto Finale Emilia: Dante e il Sisma a fornire consulenza per l’attività teatrale e musicale.
La collaborazione è a titolo oneroso.

3.0

E’ una casa di produzione di video iniziando dalla preparazione e proseguendo con la produzione e la postproduzione. Dispone inoltre di un teatro di posa dove ospitano le
produzioni che lo richiedono. Hanno prodotto video virali dando loro la dignità dello spot.

Hanno partecipato ai format della televisione pubblica e delle tv commerciali e aiutato aziende a comunicare i loro prodotti e i loro marchi. Inoltre hanno realizzato videocorsi di cucina, di
musica e di fotografia.

Per il progetto dell’Istituto si sono impegnati a fornire consulenza per le riprese ed il montaggio del materiale audiovisivo.
La collaborazione è a titolo oneroso.

DWB
E’ un’agenzia che opera con consulenti, per la realizzazione di siti web e operano inoltre nel campo della comunicazione. Si sono impegnati per questo progetto per attività di comunicazione. La collaborazione è a titolo oneroso.